Sconti e offerte Amazon
Prima di leggere aiutaci ad offrirti contenuti sempre di qualità
Seguici sui Social Network!

In questo nuovo articolo faremo un pò di chiarezza su quelle che sono le principali differenze tra il contratto Metalmeccanico e quello Commercio.

Contratto Metalmeccanico vs Commercio principali differenze

Queste sono solo alcune delle principali differenze tra i due contratti e possono essere utili nel caso di lavoratori in procinto di cambiare datore di lavoro e di passaggio da un CCNL Metalmeccanico ad un CCNL Commercio o viceversa. Di seguito andremo a capire quali sono le principali differenze dei 2 contratti ed i pro e i contro di entrambi.

Contratto Metalmeccanico vs Commercio: le principali differenze tra i due contratti.

Huawei P9 Lite Smartphone, LTE, Display 5.2'' FHD, Processore Octa-Core Kirin 650, 16 GB Memoria Interna, 3GB RAM, Fotocamera 13 MP, Single-SIM, Android 6.0 Marshmallow

Mensilità

Il contratto metalmeccanico prevede 13 mensilità mentre il contratto commercio ne prevede 14.

 

Importi retributivi minimi

Per quanto riguarda il metalmeccanico, i nuovi importi che saranno in vigore dal 1° giugno 2018 al 31 maggio 2019, sono i seguenti:

Per quanto riguarda il commercio, i minimi retributivi al 1° marzo 2018 sono i seguenti:

 

Straordinario

Nettamente migliori le maggiorazioni per ccnl Metalmeccanico a parità di condizioni anche il doppio rispetto al commercio.

 

Malattia

Retribuzione sempre al 100% per i metalmeccanici, per il commercio dopo il 3° giorno, ed in particolare dal 4° al 20° giorno, la retribuzione è al 75%.

 

Infortunio

Nessun problema per conservazione posto e retribuzione per i metalmeccanici, commercio dopo 180 gg deve essere richiesta l’ aspettativa NON retribuita per la conservazione del posto.

 

Periodo di comporto

In caso di malattia, il lavoratore ha diritto a conservare il proprio posto di lavoro per un determinato periodo (tale periodo è, appunto, chiamato “comporto”): questo significa che, durante il comporto, il dipendente non potrà mai essere licenziato. Viceversa, se l’assenza si protrae oltre tale periodo, il datore può licenziare il dipendente.
Qui si entra nel tecnico, possiamo dire in breve che in caso di malattia lunga, la conservazione del posto e le tutele a livello economiche sono nettamente migliori nel CCNL metalmeccanico.

 

Trasferte

Per i metalmeccanici ore viaggio pagate, per rietro a casa dopo le h. 21 deve essere riconosciuto un forfettario per la cena e per rientro dopo le h. 22 un forfettario per il pernottamento. Ore viaggio NON pagate e nessun forfettario indicato per ccnl commercio.

 

Flessibilità

Nessuna flessibilità sul lavoro festivo senza accordo sindacale per i metalmeccanici, per il commercio, dopo la firma dell’ ultimo contratto nazionale, è concessa grande flessibilità al datore di lavoro (vedi lavoro domenicale e festivo nei supermercati) .

 

Reperibilità

Prevede il riconoscimento del lavoro straordinario e va concordata con le Rsu nel ccnl metalmeccanico, non è normata e quindi da maggiore spazio all’ azienda, nel ccnl commercio.

 

Scatti di anzianità

Gli scatti del CCNL Commercio maturano ogni 3 anni mentre quelli del CCNL Metalmeccanici ogni 2 anni.

 

Fondo assicurativo

Il ccnl metalmeccanico non prevede rimborsi per spese mediche, il ccnl commercio prevede il rimborso di alcune spese mediche (se fatte in centri convenzionati).
Novità CCNL Metalmeccanico: A decorrere dal 1° ottobre 2017, tutti i lavoratori metalmeccanici in forza a tale data sono iscritti al fondo sanitario integrativo mètaSalute, fatta salva la facoltà del dipendente di esercitare la propria rinuncia in forma scritta.
In particolare, hanno diritto all’iscrizione – una volta superato il periodo di prova – i lavoratori impiegati con le seguenti forme contrattuali:
– contratto a tempo indeterminato compresi i lavoratori part time;
– contratto di apprendistato;
– contratto a tempo determinato di durata non inferiore a 5 mesi a decorrere dalla data di iscrizione. Si precisa che in questo caso, l’iscrizione è automaticamente prolungata in caso di proroga;
I dipendenti hanno comunque facoltà di scegliere di non aderire al Fondo. A tal fine dovranno comunicare alla propria azienda tale volontà tramite apposita rinuncia scritta.

 

Considerazioni finali

Da quello che si può notare dalle differenze citate, il CCNL Metalmeccanico è nettamente più tutelante rispetto al CCNL Commercio. A parte l’ultima differenza realtiva il fondo assicurativo, le altre pendono tutte a favore del contratto Metalmeccanico.
Con l’aggiunta del fondo integrativo mètaSalute, il CCNL Metalmeccanio è ancora più robusto e tutelante rispetto al CCNL Commercio. Dunque, in situazioni in cui c’è una parità retributiva, tra i 2 CCNL è preferibile optare per quello metalmeccanico.

 

Fonti: http://fiom-altran.blogspot.it/2010/04/principali-differenze-contratto.html

17 Commenti

  1. Grazie delle info ne avevo bisogno, però preciso che non è detto che non ci sia la quattordicesima nel CCNL metalmeccanico, attualmente io impiegato metalmeccanico ho anche la quattordicesima, come tutti i miei colleghi, dipende dal contratto che stipula l’azienda, non so però i tecnicismi. Meglio sempre chiedere. Per i minimi tabellari commercio VS metalmeccanico, sono livelli di graduatoria diversi il primo livello commercio equivale ad un settimo livello metalmeccanico, poi ci sono i quadri, ma un settimo metalmeccanico prende di più di un primo commercio, come minimi lordi tabellari ad oggi 2018.
    Sembra che tra i due convenga di gran lunga un metalmeccanico impiegato con quattordicesima, ma non so le trattenute ai fini INPS e IRPEF.
    Ciao

    • Ciao Andrea, ti ringrazio per l’intervento, hai introdotto una questione davvero molto interessante. Per risponderti posso dirti che il CCNL Metalmeccanico non prevede quattordicesima, ma molte aziende, come nel tuo caso, la erogano comunque ai propri dipendenti. Sebbene non sia obbligatoria in alcuni CCNL, l’azienda può facoltativamente decidere di corrisponderla comunque (ad esempio come bonus stabilito in sede di colloquio). Cari saluti.

  2. Controllate i minimi tabellari, il commercio prende di piu rispetto al metalmeccanico come minimo lordo e ha meno livelli, visto che nel metalmeccanico sono stati introdotti i livelli super

    • Ciao Leo, abbiamo aggiunto gli importi minimi retributivi dei 2 contratti. Dici bene, i livelli del metalmeccanico sono di più per l’introduzione dei livelli super. Sono 2 contratti diversi ad esempio un 6° livello metalmeccanico potrebbe essere comparato con un 2° commercio. In questo caso è più basso il commercio ma essendo su base 14 mensilità la RAL è più alta. Nell’esempio sarebbe preferibile quindi un 2° commercio. Sulle retribuzioni minime non esiste chi è meglio o peggio, bisogna valutare a seconda delle situazioni. Ciao.

      • Attualmente ho un apprendistato metalmeccanico di 2 livello, dalla durata di 30 mesi destinato a diventare di 4livello. La retribuzione corrisponde ai minimi tabellari.

        Ho ricevuto una proposta di un apprendistato commercio 36 mesi livello 5 retribuito 4k in piu del mio stipendio attuale, destinato a diventare 3.

        Cosa faccio in questa situazione?

        • Ciao Leo, direi che nel tuo caso conviene optare senza dubbi sulla proposta con contratto commercio essendo nettamente più vantaggiosa dal punto di vista della retribuzione. A parità economica il contratto metalmeccanico offre qualcosa in più su altri aspetti, ma nel tuo caso la proposta con contratto commercio è economicamente superiore e ti conviene quella. Saluti e in bocca al lupo.

          • Non solo retribuzione, ma anche come differenza di livello!

            Col contratto attuale avrò sempre il minimo tabellare e per lo più se confrontiamo i livelli, sarò indietro rispetto al commercio.

  3. Salve,
    un chiarimento.
    Quando si parla di tabellare minimo ci si riferisce al mensile lordo?
    Se si, per ottenere la RAL, si moltiplica il tabellare mensile per 14 mensilità? Oppure il contrario, ovvero la RAL da contratto individuale diviso le 14 mensilità?

    • Salve,
      si, gli importi retributivi minimi si intendono mensili e lordi. Per calcolare il RAL occorre moltiplicare per 13 o per 14 a seconda della tipologia di contratto. A disposizione per ulteriori chiarimenti. Saluti.

  4. Aggiungo:
    1) CCNL del commercio 0 ROL per i primi due anni, quindi solo le 32 di ex-festività che non sono ROL, il metalmeccanico matura subito i ROL.
    2) CCNL del commercio dopo 3 eventi di malattia in un anno, i primi 3 giorni non sono retribuiti, ergo se avete un mal di testa o mal di stomaco per un giorno andata a lavoro, altrimenti vi bruciate un evento, cosa che non succede sul metalmeccanico
    3)CCNL del commercio straordinari al 15%, il metalmeccanico al 25%
    il CCNL del commercio è penoso!

  5. e incredibile che tante persone pensano che Commercio e meglio per la 14ma… lo importante e il RAL lordo.

    Si tu prendi per esempio €30.000 di RAL

    E ancora meglio prendere 30.000 / 13 che invece 30.000 / 14…. ogni mesi sarebbe piu soldi..

    Non e che sarebbe 30.000 vs 33.000…. sempre se sarebbe lo stesso e meglio in meno mesi.

    Comunque. Metalmecannico e definitivamente meglio. Io gudagnavo 30.000 in Confcommercio, che erano come €1.508 netto in 14.

    Adesso prendero 38.000 in 13 paghi, che sarebbe 13 paghi di €1947. se fossi commercio sarebbe €1.808…

    Chi mi posso dire che 14 di €1808 sarebbe meglio di 13 di €1947 e lo stesso soldi a fine d’anno senza aspettare !!.

    In ogni caso, sono felice dove sono adesso, e se alcuna volta penso cambiarmi solo consideriro Metalmecanicci

    • Ciao Hector, il tuo ragionamento è corretto, alla fine quello che conta è il valore del RAL cioè del reddito annuale lordo e non come esso è ripartito mensilmente (tredicesima o quattordicesima). Saluti.

    • Salve Mattia,
      ecco le risposte:
      CCNL Metalmeccanico
      I lavoratori maturano per ogni anno di servizio un periodo di ferie retribuito pari a 4 settimane. Ogni settimana di ferie dovrà essere ragguagliata a 5 ovvero a 6 giorni lavorativi a seconda che la distribuzione del normale orario di lavoro settimanale sia rispettivamente su 5 o 6 giorni. Il dipendente che matura 10 anni di servizio presso lo stesso datore ha diritto ad un giorno in più di ferie. Il dipendente che matura invece 18 anni di servizio presso lo stesso datore ha diritto ad una settimana in più di ferie.

      CCNL Commercio
      26 giorni di ferie all’anno.

      Sono da tenere in considerazione, oltre alle ferie, i permessi retribuiti.

      Saluti.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here