Sconti e offerte Amazon
Prima di leggere aiutaci ad offrirti contenuti sempre di qualità
Seguici sui Social Network!

Chi naviga spesso su questo blog, probabilmente avrà già sentito parlare del contest denominato Vere Imprese lanciato da GoDaddy e rivolto a Piccole e Medie Imprese (PMI), Tech startup e Imprese individuali.

Come già discusso in un precedente articolo, GoDaddy, società americana colosso dei servizi web, ha lanciato il concorso Vere Imprese che mette in palio 3 premi del valore di 20.000€ ciascuno, che saranno assegnati ad ognuna delle seguenti categorie: PMI, Tech startup e Imprese individuali. Più precisamente i premi consistono in 3 piani di comunicazione professionale del valore di 20.000€ ciascuno gestiti da Alkemy per far conoscere la tua attività online e per dare slancio al tuo business.

Quali sono le 9 imprese finaliste

La fase di votazione si è conclusa e sono state così scelte le 9 aziende finaliste (3 per ogni categoria):

PMI

Per quanto riguarda la categoria Piccole e Medie Imprese le 3 finaliste sono:

  • Ragù: un laboratorio di cucina con sede a Bologna. L’impresa ha l’obiettivo di consentire a tutti di assaggiare i piatti tipici della cucina bolognese di alta qualità e dal costo contenuto.
  • BLOOM: un progetto che ha l’obiettivo di centralizzare in un unico ambiente il coworking, la ristorazione di alto livello, la sostenibilità ambientale e le attività culturali.
  • BusForFun.com srl: una Mobility Company il cui obiettivo è il trasporto con autobus a basse emissioni verso eventi pubblici che si tengono in tutta Europa a basso costo.

Tech startup

Per quanto riguarda la categoria Tech startup le 3 finaliste sono:

  • ENZIMIX SRL: una startup che produce biotecnologie enzimatiche, che poi vende sotto forma di polveri ad uso cosmetico e contenenti componenti come l’argilla verde ventilata.
  • Medere: una startup che offre soluzioni innovative per salute e benessere, come ad esempio plantari personalizzati e su misura a prezzi accessibili grazie all’utilizzo dell’IoT e della stampa 3D.
  • Negoco: una startup che ha realizzato una piattaforma, denominata Quigo, che facilita la ricerca di postazioni di lavoro e spazi in cui svolgere meeting o eventi grazie alla possibilità di entrare in contatto con hotel, coworking e appartamenti.

Imprese individuali

Per quanto riguarda la categoria Imprese individuali le 3 finaliste sono:

  • Imprendo.io: una impresa che si occupa di consulenza digitale nell’ambito del marketing.
  • AYANA EVENTS: una impresa tutta al femminile che organizza eventi, show dal design accattivante, il tutto garantito appunto dalla presenza femminile.
  • Trevimage: una impresa di Roma che si occupa di servizi fotografici e prodotti per turisti, ma anche di business e realtà come alberghi e ristoranti.

Fase finale del contest

La fase finale del contest si terrà il 22 novembre a Milano, dove una giuria composta da 6 esperti del settore business e marketing decreterà i vincitori.

La giornata conclusiva del concorso sarà organizzata in 2 fasi:

  • Nella fase iniziale, che si inizierà dalle ore 15.00 fino alle 17.00, ci sarà una Masterclass con Cosmano Lombardo, CEO & Founder di Search On Media Group e ideatore del Web Marketing Festival, e presentata da Marco Quadrella, Chief Operating Officer del reparto Consulenze di Search On Media Group.
  • Nella seconda ed ultima fase, che comincerà dalle ore 17.30, le 9 imprese finaliste si racconteranno alla giuria rispondendo anche alle loro domande. Infine, i giurati sceglieranno una PMI, una impresa individuale e una Tech Startup da premiare con 20.000 euro per sviluppare un piano di comunicazione.

Di seguito la composizione della giuria:

  • Carlo Robiglio – Presidente Piccola Industria e Vice Presidente Confindustria
  • Gianluca Stamerra – Regional Director GoDaddy Italia
  • Fabio Grattagliano – Il Sole 24 Ore
  • Roberto Calculli – CEO & Founder di The Digital Box
  • Duccio Vitali – CEO di Alkemy
  • Mirko Pallera – Fondatore di Ninja Marketing

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here