Regalaci un Like sulla nostra pagina, a te non costa nulla. Grazie.

In questa nuova guida dedicata al mondo del #trading ti voglio spiegare cosa sta si intende con il termine Bull Trap. Che cosa vuol dire Bull Trap?

La presente guida è rivolta naturalmente ad un utente poco esperto e che si sta affacciando sul mondo del trading. Se se un utente esperto queste cose ti risulteranno banali e scontante, ti consiglio di leggere comunque la guida come “ripasso”. Se, invece, sei un utente alla prime armi ti consiglio di metterti comodo perché a breve ti inizierò a sciogliere i primi dubbi e ad apprendere i termini “tecnici” che solitamente si usano nel mondo del trading.

Prima di capire cosa si intende per Bull Trap occorre definire cosa è un mercato toro o bull market.

Bull market

Il bull market è un modo per indicare il mercato rialzista, ovvero un mercato in cui il trend prevalente è quello di crescita. Si fa riferimento alla figura del toro quando il mercato è rialzista, a quella dell’orso quando è ribassista. I 2 animali vengono usati per descrivere i trend di mercato, infatti, l’incornata del toro va dal basso verso l’alto (mercato rialzista) mentre la zampata dell’orso va dall’alto verso il basso (mercato ribassista).

La mente del trader: Trading vincente senza farsi condizionare dalle emozioni

Libro: La mente del trader - Prezzo su Amazon

Bull trap

Traducendo dall’inglese vuol dire “trappola del toro“. Toro ci fa capire che si parla di mercato rialzista e trappola che c’è qualcosa su cui fare attenzione. Ed infatti, una bull trap o trappola del toro è un falso movimento rialzista, individua o lascia presagire ad una prossima inversione rialzista della tendenza del mercato, senza che ciò poi effettivamente si verifichi.

Come identificare una bull trap?

Una bull trap è molto difficile da individuare, anche per trader esperti, perché normalmente dopo un breakout è probabile che un asset aumenti di prezzo e che non si inverta. Per capire se hai di fronte una bull trap dovresti eseguire analisi tecniche sull’asset che desideri negoziare.
Ad esempio potresti verificare se l’asset è attualmente ipercomprato, il che potrebbe indicare un’inversione ribassista rispetto alla tendenza rialzista prevalente. Potresti anche aspettare prima di aprire una posizione lunga dopo un breakout, per vedere se il trend rialzista continua.
Altro modo per individuare una bull trap è tramite l’RSI, un indicatore tecnico popolare per identificare gli asset ipercomprati è l’indice di forza relativa.

Come sfuggire ad una bull trap

Il modo migliore per sfuggire ad una bull trap è quello di impostare uno stop loss sulla tua posizione nel momento stesso in cui la apri. Questo ti aiuterà a prevenire gravi perdite se cadi malauguratamente in una trappola del toro.

Ci sono vari tipi di stop loss tra cui scegliere: standard, trailing o garantiti. Quando cerchi di evitare una trappola per tori, uno stop loss di tipo trailing probabilmente è l’ideale, perché si trascinerà dietro il valore di mercato corrente di un determinato numero di punti e chiuderà automaticamente la tua posizione se il valore di mercato scende di tale importo impostato.

Conclusioni

Con questa guida spero di averti chiarito che cos’è una bull trap ed i relativi rischi. Il mondo del trading è affascinante ma al tempo stesso ti espone a forti rischi. Prima di entrare seriamente nel trading il mio consiglio è quello di iniziare piano piano, magari facendo piccoli investimenti e “farsi le ossa” con quelli. In questo modo arricchirai la tua esperienza imparando dagli errori e solamente così riuscirai a migliorare il tuo modo di operare.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here